PMA Fecondazione assistita: come funziona e cosa è?

1 Agosto 2022

La PMA o procreazione medicalmente assistita, anche nota come fecondazione artificiale, è una tecnica realizzata allo scopo di dare la possibilità di avere dei bambini anche a coppie che, per svariate ragioni, hanno avuto diversi tentativi fallimentari, risultando infertili.

La PMA si avvale di diversi tipi di metodiche che comportano la manipolazione di ovociti, spermatozoi o embrioni nell’ambito di un trattamento finalizzato a realizzare una gravidanza. Queste metodiche sono rappresentate da diverse opzioni terapeutiche suddivise in tecniche di I, II e III livello in base alla complessità e al grado di invasività tecnica che le caratterizza:

  • metodiche di I livello sono semplici e poco invasive e caratterizzate dal fatto che la fecondazione si realizza all’interno dell’apparato genitale femminile; quindi, quanto più possibile vicino alle modalità naturali; spesso sono anche quelle effettuate in prima linea;
  • tecniche di II e III livello sono invece più complesse e invasive e prevedono che la fecondazione avvenga in vitro, quindi su supporto di laboratorio, solitamente usate in condizioni particolari o di fallimento di quelle di I livello.

In questo articolo di approfondimento puoi trovare una descrizione dettagliata di tutte le tecniche disponibili e maggiormente utilizzate.

Link rapidi

Qual è l’obiettivo della PMA?

L’obiettivo cruciale della fecondazione assistita o artificiale è quello di facilitare l’incontro dell’ovulo con lo spermatozoo e quindi la fecondazione, condizione che in situazioni naturali non può avvenire per problemi di fertilità di uno o di entrambi i componenti della coppia.

L’inseminazione artificiale o inseminazione intrauterina rappresenta il pilastro della fecondazione assistita e consiste nell’inserimento dello sperma all’interno dell’apparato genitale femminile.

 

Uno sguardo più attento all’inseminazione artificiale

L’inseminazione artificiale, come già accennato poche righe sopra, consiste dunque in una tecnica che si trova in una zona intermedia: infatti facilita l’incontro tra i due gameti (maschile e femminile) “avvicinando” gli spermatozoi al loro obiettivo, in modo da bypassare problematiche quali la ridotta quantità o la ridotta motilità.

Si definisce omologo quando i due gameti provengono dai due componenti della coppia; eterologo quando invece uno dei due è esterno alla coppia e si dice che faccia da “donatore”. Leggi la differenza tra la due tecniche in questo articolo di approfondimento.

In Italia la forma omologa è perfettamente regolamentata dalla legge e autorizzata; al contrario la forma eterologa è permessa solo se uno dei componenti della coppia è affetto da problemi di sterilità o infertilità irreversibili.

 

Rischi e limiti della PMA

Oltre a diverse condizioni di salute che possono condizionare negativamente la capacità riproduttiva sia dell’uomo sia della donna, l’età della donna rappresenta il fattore che incide maggiormente sulla possibilità di avere un bambino con i trattamenti di PMA.

Studi scientifici ci dicono infatti che la fertilità nella donna subisce importanti variazioni: un primo calo significativo, anche se graduale, già intorno ai 32 anni e un secondo più rapido dopo i 37 anni, fino ad essere prossima allo zero negli anni che precedono la menopausa, che si verifica solitamente intorno ai 50 anni.

In questo articolo puoi trovare le probabilità di restare incinta a 20, 30 e 40 anni.

Oggi, quindi, le tecniche di PMA sono in grado di aprire le porte alla possibilità di diventare genitori anche in condizioni inimmaginabili fino a non molto tempo fa, tenendo pur sempre a mente che le percentuali di successo dopo i 40 anni, sono comunque molto limitate.

Dott.ssa Priscilla Andrade

Dott.ssa Priscilla Andrade

Ginecologa presso Clinica Fertilab Barcelona

Hai bisogno di maggiori informazioni?
Compila il modulo e ti ricontatteremo in brevissimo tempo.

Essere genitori

Diventare genitori è più facile di quanto possiate pensare. Scoprite i nostri trattamenti.

Scopri di più
Donna single

Se hai deciso di avere un figlio da sola, benvenuta! La tua gravidanza può diventare realtà.

Scopri di più
Coppia di donne

Se la tua partner è una donna, la gravidanza ti sta aspettando! Scopri le opportunità disponibili.

Scopri di più
raschiamento dopo aborto spontaneo

Gravidanza dopo raschiamento, è possibile?

Cos’è un raschiamento? Un raschiamento è un intervento chirurgico che viene eseguito in condizioni mediche o fisiologiche specifiche. Esso prevede l’utilizzo di un dispositivo simile

Varicocele maschile e infertilità

Secondo i dati, circa il 15% degli uomini che presentano questa condizione è infertile. Tuttavia, il varicocele può influire negativamente sulla fertilità maschile ed è

papilloma virus

Papilloma virus e gravidanza

Secondo le statistiche le donne vengono colpite da questo virus in misura maggiore rispetto agli uomini: il picco più alto si registra nella fascia d’età